KIRIBATI

Aggiornato il: gen 27

https://www.instagram.com/p/CKjDPClqvL7/?utm_source=ig_web_copy_link

https://www.facebook.com/babi.adventures.holidays/posts/236422801410784


Il Kiribati è una Repubblica insulare dell’Oceania, situata tra la Micronesia e la Polinesia. È composta da 3 arcipelaghi: Isole Gilbert; Sporadi Equatoriali; Isole della Fenice. Tranne Banaba, conosciuta anche con il nome di Carolina, che è un’isola di natura calcarea e sopra il livello del mare, tutte le altre isole sono degli atolli ossia isole a forma di anello con lagune centrali, che emergono appena pochi metri dal livello del mare. Questa caratteristica che per un verso definisce un paesaggio sicuramente esotico e incontaminato (la maggior parte degli atolli sono disabitati), dall’altro comporta un grande rischio per le stesse isole, che potrebbero essere sommerse in ogni momento. Inoltre, la loro natura fa sì che la vegetazione presente sia scarsa, il che determina quindi una limitata coltivazione e produzione, dedicata quasi esclusivamente alla lavorazione della copra, alimento ricavato dalle noci di cocco e utilizzato in vari modi, e che avevamo già visto parlando di Vanuatu. La preoccupante scarsità di frutta e verdura è bilanciata però da un’altra risorsa che garantisce gran parte della produzione locale e di esportazione: la pesca, associata soprattutto alla vendita all’estero dei pesci d’acquario.


Origini del nome


Kiribati è la trascrizione in gilbertese dell’inglese Gilbert. I 3 arcipelaghi erano stati raggruppati sotto il nome di Isole Gilbert durante la colonizzazione inglese, in onore del capitano Thomas Gilbert che nel 1788 annotò la presenza di queste isole durante un suo viaggio dall'Australia alla Cina. Con l'indipendenza si traspose il nome in lingua gilbertese, quindi Kiribati, nome che indica anche la lingua ufficiale locale, insieme all'inglese. Il kiribati appartiene alle lingue austronesiane ed è parlata anche nelle vicine Hawaii, grazie agli emigranti che vi giunsero.


Un po' di storia


Le isole Kiribati furono colonizzate dagli inglesi nel 1916. La popolazione indigena venne impiegata nelle miniere della vicina Vanuatu. Presto, però, ottennero l’indipendenza, complice probabilmente il fatto che le risorse dei giacimenti di fosfati trovati sull’isola di Banaba furono presto esauriti; così nel 1979 le isole Kiribati ottennero l’indipendenza totale, e dal 1999 sono membro delle Nazioni Unite. Alcune tradizioni locali precoloniali sono perdurate nel tempo. Le popolazioni indigene, infatti, seguono un metodo democratico dove Giustizia e Legge sono stabilite in comune nelle maneaba, case comuni dove ancora oggi si riunisce il villaggio per discutere delle questioni di gestione e di governo delle varie isole. Lo stesso Parlamento conserva questa tradizione nel suo nome: MANEABA NI MAUNGATABU, casa comune della montagna sacra.


Curiosità


Le isole Kiribati sono l’unico Stato a cavallo dell’Equatore e contemporaneamente della Linea di Cambiamento di Data, che coincide con il 180° meridiano, praticamente è l’unico ad occupare i 4 emisferi terresti. In realtà, l’essere allo stesso tempo il primo e l’ultimo stato a vedere sorgere e tramontare il sole, creava però alcune complicazioni organizzative; così, solo nel 1995, si decise di “spostare” convenzionalmente il meridiano oltre l’isola più a est dell’arcipelago. Convenzionalmente si stabilì quindi che l’isola di Kiritimati (o isola di Christmas) fosse la prima a veder sorgere il nuovo giorno, sebbene quando si entrò nel 2000 fu l’isola Banaba ad essere ribattezzata Millenium, per essere geograficamente l'isola più orientale dell'arcipelago.


Simboli


Uno dei simboli della Repubblica presidenziale di Kiribati è rappresentato dalla Fregata Minor – Te Eitei in kiribati, un uccello marino dell’Oceania a cui sono associati i significati di: guida per i marinai che si perdono in alto mare; uccello indicatore del tempo meteorologico; simbolo di pace e armonia. Il Te Eitei è così importante che anche nelle danze più tradizionali si eseguono movimenti che imitano quelli di questo volatile mentre cammina e mentre vola. Inoltre, la sua importanza si nota anche nella bandiera della Repubblica di Kiribati che raffigura il Sol Levante con 17 raggi (simbolicamente le isole dell’arcipelago) sorvolato dalla Fregata Minor.

Pur essendo membro delle Nazioni Unite, sulla bandiera della Repubblica di Kiribati non compare, invece, il tradizionale Union Jack.




Fonti:

http://www.viaggiaresicuri.it/

https://www.wikipedia.org/

https://www.wikivoyage.org/

https://viaggi.corriere.it/

https://globalgeografia.com/

https://www.kiribatitourism.gov.ki/

https://www.treccani.it/enciclopedia/kiribati/

https://wikitravel.org

https://cartinegeografiche.eu/

Post recenti

Mostra tutti